Quando il lavoro di un freelancer raggiunge l'obiettivo più efficacemente

Scegliere un freelancer come collaboratore

Di Giuseppe Argento

Di fronte ad un progetto web un cliente si trova di fronte a due strade per realizzarlo: rivolgersi a un freelancer o ad un'agenzia?

La scelta determina ogni fase del progetto dal primo incontro, dallo svolgimento al risultato.

In termini organizzativi un freelancer offre maggiore flessibilità e relazione al cliente. Le agenzie, essendo organizzazioni che mettono insieme più persone con competenze diverse secondo un modello tradizionale di lavoro sono necessariamente schematizzate nel modo di lavorare.

La discriminante fondamentale sta dunque nel modo in cui verrà gestito il rapporto con il cliente, il suo coinvolgimento nel progetto

Un'agenzia si trova a seguire numerosi progetti contemporaneamente perchè ha stipendi, spese strutturali e interessi molto più grandi di un freelancer. Questa ha la necessità di massimizzare il tempo e le risorse.

Il lavoro di un freelancer mantiene una componente umana e personale simile al lavoro di un artigiano, in quanto gestisce il processo lavorativo in ogni suo aspetto con cura e considera il risultato un' oggetto creativo in cui si riconosce.

Allora quando scegliere un'agenzia?

Un'agenzia va scelta quando un progetto è veramente grande, quando il budget a disposizione del cliente non è limitato, quando sono necessarie tante competenze per realizzare il progetto.

Bisogna tenere presente però che un team ampio può essere costituito dalla collaborazione tra freelancer, e questo ad esempio è il mio modo di lavorare in gruppo.

Un gruppo di lavoro di freelancer rappresenta un'organizzazione aperta, senza confini aziendali.

Chi lavora non è vincolato da uno spazio fisico, ne da regole imposte da un capo, ma il lavoro e la comunicazione avvengono su un piano orizzontale in cui le competenze si completano armoniosamnete e senza conflitti.

La tecnologia collaborativa offerta dalla rete diventa lo spazio virtuale in cui si organizza e si svolge il lavoro.

In sintesi quello che un cliente deve valutare nella scelta tra un freelancer e un'agenzia è il proprio obiettivo in relazione al budget e al modo in cui desidera relazionarsi al collaboratore.

Un freelancer gli garantisce molta partecipazione e inclusione nel progetto. Un'agenzia per le ragioni spiegate nell'articolo lo terrà maggiormente all'oscuro del processo lavorativo.

Una delle caratteristiche che contraddistinguono il mio lavoro di freelancer è l'inclusione del cliente nel progetto in ogni sua fase, dal briefing iniziale, allo sviluppo al lancio nel web. Ho sempre considerato il rapporto umano e personale con il cliente un aspetto imprescindibile del mio lavoro.